“Come colti da peste antica”-Luciano Morandini

Come colti da peste anticaCadono uomini per le stradeNei campi figure bocconiIn povere piazze assolateNelle città popoloseE’ il prezzo pagato a una storiaDi morbi a lungo ignoratiParalizzata in muta angosciaE’ ora la scienza tardivaDavanti al mostro che ròtea occhiColmi di febbre bruciante (da Fabula notturna, 1996)

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito