Benvenuti al sud, davvero

di Daniele Madau Ogni 25 novembre è un giorno di riflessione; riflessione attiva, pronta alla lotta per far sì che la violenza sulle donne non insanguini più la terra e che, al contrario, la terra possa germogliare, fiorire, della libertà delle donne, libertà creatrice, di bellezza, di desiderio di amore, come quella di ognuno. Dall’annoContinua a leggere “Benvenuti al sud, davvero”

Cina, alcune riflessioni ed osservazioni da uomo della strada

Ricevo, e volentieri pubblico, questa accurata riflessione sull’espansionismo dell’economia cinese di Marco Marini Spesso mi domando dove sono i vari esperti, nelle varie materie, giuristi, economisti e tutte quelle persone che dovrebbero consigliarci su come andare avanti nella vita. Appartengono alle Università, spesso compaiono in televisione e io da ignorante cerco di comprenderli, e diContinua a leggere “Cina, alcune riflessioni ed osservazioni da uomo della strada”

La colpa è nostra: quando i politici ci prendono, spudoratamente, in giro

di Daniele Madau Ieri è andata in onda l’ennesima, irrinunciabile, puntata di ‘Report’ . Non mi soffermerò sulla parte principale della serata – e cioè l’approfondita indagine su un vaccino che, ormai, non useremo più, e cioè quello conosciuto come Astrazeneca. Mi soffermerò sul continuo dell’inchiesta sull’incontro tra Renzi e Marco Mancini, membro del ‘DipartimentoContinua a leggere “La colpa è nostra: quando i politici ci prendono, spudoratamente, in giro”

Riflessione sulla proposta di referendum per la legalizzazione della Cannabis

di Riccardo D. Si conclude con questo editoriale, dedicato a una tematica particolarmente sentita dai ragazzi, il ciclo di articoli curati da alcuni studenti liceli all’anno della maturità. Le riflessioni sono state profonde e argomentate, a testimoniare l’interesse per l’attualità e la capacità di offrire spunti di approfondimento per tutti In quest’ultimo periodo, uno deiContinua a leggere “Riflessione sulla proposta di referendum per la legalizzazione della Cannabis”

Alcune considerazioni sul ‘Green Pass’: opinioni a confronto

di Luigi Olla Dopo l’approvazione, in Consiglio dei Ministri, dell’obbligo -dal 15 ottobre – della ‘Certificazione Verde’ per tutti gli ambiti lavorativi, ricevo e volentieri pubblico una riflessione, sul dibattito suscitato dal ‘Green Pass’, di Luigi Olla, docente di Storia e Filosofia, che fornisce spunti preziosi, anche normativi, per orientarci all’interno del dibattitto stesso. NonContinua a leggere “Alcune considerazioni sul ‘Green Pass’: opinioni a confronto”

La scuola non diventi terreno di scontro ideologico

di Francesca Ricci Con il Consiglio dei Ministri di ieri, è diventato ufficiale l’obbligo, dal primo settembre, di ‘certificazione verde’ per il personale scolastico. Volentieri ricevo e pubblico una riflessione e un’analisi di Francesca -che ringrazio- insegnante di scuola secondaria di secondo grado, su quest’obbligo comparato con le altre necessità, a volte priorità, della scuolaContinua a leggere “La scuola non diventi terreno di scontro ideologico”

Gianmarco e Marcell, i due nostri fratelli

di Daniele Madau Se lo sport è metafora e paradigma della vita – oltre che terreno di sogni e sudore per chi lo pratica – le Olimpiadi sono la metafora e il paradigma della sport, oltre che la sua sublimazione. Sono, le Olimpiadi, una delle istituzioni più antiche che le civiltà conoscano e, da sempre,Continua a leggere “Gianmarco e Marcell, i due nostri fratelli”

Il significato di una vittoria

Ricevo, e pubblico, con molto piacere una riflessione sull’indimenticabile serata di ieri e sullo sport come metafora della vita, della lotta e della speranza. In attesa, sempre, della vittoria. di Roberto Salis Ieri è stata una serata per cuori forti, in Italia, in Inghilterra, in Europa, nel mondo intero. Nello scenario di Wembley, gremito diContinua a leggere “Il significato di una vittoria”

Il Ddl Zan, la legge di cui, in un paese civile, non ci sarebbe bisogno

di Giada Piras Giada è una giovane studentessa universitaria di cui, altre volte, ho pubblicato la sua riflessione. Anche questa volta ci pone davanti a una considerazione dura e vera, nella sua essenzialità Negli ultimi giorni il Ddl Zan è al centro di alcune polemiche provenienti da più parti, sia politiche che provenienti dal mondoContinua a leggere “Il Ddl Zan, la legge di cui, in un paese civile, non ci sarebbe bisogno”

Giovanni Brusca e la sua vittima più fragile: il ‘boss’ esce dal carcere nei giorni in cui ricordiamo il piccolo Giuseppe. Fiducia nel pentimento o assurdità?

di Daniele Madau Giovanni Brusca, da oggi, non sarà più un detenuto. Non sarà ancora un uomo libero, perché per quattro anni dovrà essere sottoposto a custodia, e a protezione. Sì, perché è un collaboratore di giustizia. Mi auguro, e mi sforzo di crederci, anche un pentito, pensando a ciò di cui il suo cuoreContinua a leggere “Giovanni Brusca e la sua vittima più fragile: il ‘boss’ esce dal carcere nei giorni in cui ricordiamo il piccolo Giuseppe. Fiducia nel pentimento o assurdità?”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito