Il significato di una vittoria

Ricevo, e pubblico, con molto piacere una riflessione sull’indimenticabile serata di ieri e sullo sport come metafora della vita, della lotta e della speranza. In attesa, sempre, della vittoria. di Roberto Salis Ieri è stata una serata per cuori forti, in Italia, in Inghilterra, in Europa, nel mondo intero. Nello scenario di Wembley, gremito diContinua a leggere “Il significato di una vittoria”

Il Ddl Zan, la legge di cui, in un paese civile, non ci sarebbe bisogno

di Giada Piras Giada è una giovane studentessa universitaria di cui, altre volte, ho pubblicato la sua riflessione. Anche questa volta ci pone davanti a una considerazione dura e vera, nella sua essenzialità Negli ultimi giorni il Ddl Zan è al centro di alcune polemiche provenienti da più parti, sia politiche che provenienti dal mondoContinua a leggere “Il Ddl Zan, la legge di cui, in un paese civile, non ci sarebbe bisogno”

Giovanni Brusca e la sua vittima più fragile: il ‘boss’ esce dal carcere nei giorni in cui ricordiamo il piccolo Giuseppe. Fiducia nel pentimento o assurdità?

di Daniele Madau Giovanni Brusca, da oggi, non sarà più un detenuto. Non sarà ancora un uomo libero, perché per quattro anni dovrà essere sottoposto a custodia, e a protezione. Sì, perché è un collaboratore di giustizia. Mi auguro, e mi sforzo di crederci, anche un pentito, pensando a ciò di cui il suo cuoreContinua a leggere “Giovanni Brusca e la sua vittima più fragile: il ‘boss’ esce dal carcere nei giorni in cui ricordiamo il piccolo Giuseppe. Fiducia nel pentimento o assurdità?”

Chiunque ami l’Italia, non ama il fascismo

di Giada Piras Giovane studentessa universitaria – e convinta antifascista- già l’anno scorso Giada ha curato l’editoriale per il 25 aprile. La nostra riflessione, con lei, continua anche quest’anno. Oggi è il 25 Aprile, data in cui venne proclamata la festa di liberazione del suolo italiano dalle forze nazi-fasciste. Esattamente oggi, l’Italia, festeggia il suoContinua a leggere “Chiunque ami l’Italia, non ama il fascismo”

Le grida d’aiuto tra le persone sorde

di Alessia F. Alessia è una ragazza poco più giovane di Ciro Grillo, una studentessa – di una mia classe, che ringrazio – attenta alle tematiche femminili, con uno stile e una penna bella e delicata. Le ho chiesto il suo punto di vista sul video di Beppe Grillo in difesa del figlio Ciro. ÈContinua a leggere “Le grida d’aiuto tra le persone sorde”

Una gigante tra i nani

di Daniele Madau ‘I diritti umani non sono negoziabili’ . Basterebbe questa affermazione, pronunciata dopo aver ricevuto quel gesto maleducato e rozzo – si potrebbe chiamare anche troglodita -, per misurare la differenza tra la classe, l’eleganza, la grandezza di Ursula Von Der Leyen, da una parte, e Charles Michel e Recep Tayyip Erdogan dall’altra.Continua a leggere “Una gigante tra i nani”

Lettera aperta al prossimo Ministro dell’Istruzione

di Daniele Madau Gent.ma Ministra, Gent. Ministro credo sia importante che Lei, apprestandosi ad affrontare questo gravoso e bellissimo impegno, abbia la disposizione d’animo di ascoltare noi insegnanti. Sembrerà superfluo scriverlo ma coloro che conoscono meglio il nostro mestiere siamo noi. Coloro che, per così tante ore al giorno e per tanti giorni l’anno, vedonoContinua a leggere “Lettera aperta al prossimo Ministro dell’Istruzione”

Serietà nella classe politica: una speranza morta troppo presto

di Daniele Madau Non è semplice scrivere dell’attuale situazione politica, con le problematiche che sono nate in seno al governo – serpi in seno? -, dopo la puntata di ieri, lunedì 4, di ‘Report’. Il programma di Sigfrido Ranucci era interamente dedicato alle commistioni tra Stato e criminalità, mostrando un legame che appare sempre piùContinua a leggere “Serietà nella classe politica: una speranza morta troppo presto”

Non rubateci il, vero, Natale

di Daniele Madau Sono sempre stato affascinato dalla sordità di Beethoven – che gli ha permesso di immaginare nuove armonie -, dalla cecità di Copernico – grazie alla quale ha potuto guardare oltre -, dalla mancanza di corrispondenza d’affetti di Leopardi – nella quale ha potuto scrivere alcuni dei più bei versi d’amore – ,Continua a leggere “Non rubateci il, vero, Natale”

Vigliacco è colui che non ha il coraggio di costruire una società che rispetti le donne

di Daniele Madau Domani è la ‘Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne‘ ‘Da che ti vidi pria,di qual mia seria cura ultimo obbiettonon fosti tu? quanto del giorno è scorso,ch’io di te non pensassi? ai sogni mieila tua sovrana imagoquante volte mancò? Bella qual sogno,angelica sembianza,nella terrena stanza,nell’alte vie dell’universo intero,che chiedoContinua a leggere “Vigliacco è colui che non ha il coraggio di costruire una società che rispetti le donne”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito