Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Lo sport come strumento di autenticità

di Mauro Dessì Dai campi in terra battuta di un piccolo paese nell’oristanese ai lussuosi stadi del Quatar: e, in mezzo, i trionfi mondiali e le meravigliose esperienze con la nazionale di basket di atleti con la sindrome di Down. Mauro Dessì ci guida, nella sua riflessione, nello sport come modo privilegiato per dare ilContinua a leggere “Lo sport come strumento di autenticità”

Lo splendore e la miseria della vita e del calcio nei mondiali del Qatar

di Daniele Madau Sono i giorni dei mondiali di calcio in Qatar, durante i quali gli appassionati avvertono il dissidio causato dal piacere nel vedere le partite e, contemporaneamente, dall’amarezza -se non l’aperta ribellione – nel pensare a quanto siano costati in termini di vite umane e violazioni di diritti. Non dovremmo pretendere da noiContinua a leggere “Lo splendore e la miseria della vita e del calcio nei mondiali del Qatar”

Se si vuole sognare, bisogna farlo fino in fondo

di Alice Porcu La riflessione di oggi è tutta dedicata al futuro e a come costruirlo al meglio: sui sogni dei ragazzi. Questa è la storia di Alice, dalla Sardegna a Londra, con la speranza che l’Italia, certi sogni, li sappia coltivare ed esaudire. “Ma quindi hai già qualche idea su cosa fare nel tuoContinua a leggere “Se si vuole sognare, bisogna farlo fino in fondo”

La politica come bene comune

di Daniele Madau Oggi incontriamo Ernesto Preziosi, Presidente del Centro studi storici e sociali (Censes) e docente a contratto di Storia contemporanea presso l’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”. Alle elezioni politiche del 2013 è stato eletto deputato della XVII Legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione IV Lombardia per il Partito Democratico. Membro dellaContinua a leggere “La politica come bene comune”

Influenza delle lingue straniere sull’ italiano

di Marco Marini Un tempo si diceva che  il  francese fosse considerata la lingua cosiddetta DIPLOMATICA e la lingua colta parlata nei salotti culturali in Italia, oltre alla lingua ufficiale di Casa Savoia ! La lingua inglese, veniva invece considerata la lingua commerciale degli affari. Oggi chiaramente la sua influenza sul nostro linguaggio è abbondantementeContinua a leggere “Influenza delle lingue straniere sull’ italiano”

Fabrizio De André, i cantautori e la Sardegna

di Marco Marini Il primo agosto scorso, presso la Sala Convegni dell’Associazione della stampa sarda a Cagliari è stato presentato il libro “Fabrizio De André, i cantautori e la Sardegna” pubblicato da Catartica Edizioni. L’autore è Daniele Madau, insegnante di Lettere Classiche presso il Liceo Classico Siotto a Cagliari, specializzato in Studi Sardi, giornalista pubblicistaContinua a leggere “Fabrizio De André, i cantautori e la Sardegna”

Iran, la morte di Mahsa Amini

di Marco Marini Ricevo, e volentieri pubblico, la riflessione, come sempre precisa e profonda, di Marco Marini, esperto del mondo islamico sulla rivolta delle ragazze iraniane Mahsa Amini era una ragazza di 22 anni, di origine curda. E’ stata dichiarata morta il 16 settembre scorso dopo essere stata arrestata dalla cosiddetta PATTUGLIA DI ORIENTAMENTO (GuidanceContinua a leggere “Iran, la morte di Mahsa Amini”

La scuola come cura

di Daniele Madau Ci sarà il tempo per commentare questa giornata post-elettorale. Oggi prendiamo un po’ di respiro e pensiamo ai ragazzi. Il 14 settembre, come ogni anno, tante ragazze e ragazzi mi sono sfilati davanti, prendendo posto nel loro banchetto, ricercando, come sempre, le ultime file, a rassicurante distanza dal professore.È il primo giornoContinua a leggere “La scuola come cura”

Il sessismo quotidiano

di Daniele Madau Ascolto con rabbia e sorpresa crescente i particolari e capisco quanto sia diffuso, a un passo da me, da tutti noi, e quanto sia ancora socialmente accettato, poco compreso e, in fin dei conti, interiorizzato: spesso – putroppo – anche dalle vittime stesse. Parlo del sessismo, del maschilismo che si concretizza inContinua a leggere “Il sessismo quotidiano”

Paolo Borsellino: un inno alla vita e ai suoi valori più grandi

di Manfredi Borsellino Nel pieno dell’estate, 57 giorni dopo l’amico Giovanni Falcone, Paolo Borsellino andava incontro alla morte, con la sua scorta: era il 19 luglio, di trent’anni fa. Nel ricordo del figlio Manfredi, ritroviamo l’immagine già cara a tutta l’Italia di un uomo che fece del suo lavoro un inno alla vita e aiContinua a leggere “Paolo Borsellino: un inno alla vita e ai suoi valori più grandi”