Fabrizio De André e l’eterna dichiarazione d’amore e di rispetto per la libertà delle donne e di ciascuno

di Laura Monferdini (viadelcampo29rosso – casa dei cantautori genovesi) In occasione della ‘ Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ‘ , ho pensato ai più bei versi che, per me, siano mai stati scritti per le donne. ‘Via del campo’, di Fabrizio De André, è una delle vette. Ho chiesto, allora, aContinua a leggere “Fabrizio De André e l’eterna dichiarazione d’amore e di rispetto per la libertà delle donne e di ciascuno”

In cima al mondo, a piedi scalzi

di Daniele Madau Da quando Fidippide, emerodromo ateniese (e cioè messaggero addestrato a percorrere lunghe distanze in breve tempo), suscitò la scintilla da cui scaturì la maratona, questi 42 km. sono il simobolo della constante e affannosa corsa della vita e della giornata di gloria, di vittoria, che, ognuno di noi, sperimenta almeno una voltaContinua a leggere “In cima al mondo, a piedi scalzi”

Uomini e no:il nostro mondo in due fotografie

di Daniele Madau Willy è la nostra innocenza perduta in un’indifferenza di fronte ai veri valori che ora, forse, trema davanti alla naturalezza del suo sorriso. Willy è la vergogna che non proviamo quando tolleriamo un latente razzismo dentro di noi e crediamo sia giusto che prima vengano gli italiani. Prima vengono gli uomini, èContinua a leggere “Uomini e no:il nostro mondo in due fotografie”

Berlusconi, e i berlusconiani

di Daniele Madau Come parlare di una figura così ingombrante, complessa, stratificata e divisiva come Berlusconi? Seppur il Berlusconi dall’aria più mite e riflessiva – forse dono dell’età – di questi tempi? E se questo non bastasse, come unire la riflessione sull’ex premier a quella sulla, a volte folle, giustizia italiana, soprattutto quella che emergeContinua a leggere “Berlusconi, e i berlusconiani”

Quando la Storia china il capo davanti ai sogni di un uomo

di Daniele Madau Il 24 giugno 1995 la Storia china il capo davanti ai sogni di pace di uomo, Nelson Mandela. Il capitano della sua anima – secondo la poesia che recitava a se stesso in prigione – e dei guerrieri arcobaleno, i ragazzi della nazionale di rugby, vede il Sudafrica vincere, davanti ai balliContinua a leggere “Quando la Storia china il capo davanti ai sogni di un uomo”

Gli amministratori di questi tempi

di Daniele Madau Lo ammetto subito: essendo sardo sono di parte, ma è anche vero che stimavo Sala- considerato quasi unanimamente uno dei migliori amministratori d’Italia, di una delle più importanti metropoli d’Europa- e che spesso, se non quasi sempre, le mie idee divergevano da quelle di Solinas, pur rispettandolo. Detto ciò, certe affermazioni delContinua a leggere “Gli amministratori di questi tempi”

L’umanità, tutta intera

di Daniele Madau E’ il momento di notizie belle, ora che la primavera irrompe con ferma dolcezza nelle nostre case ancora socchiuse per le ultime misure di contenimento; ora che, almeno in Italia, i numeri del contagio continuano a diminuire, ore che Silvia Romano è a casa. Non è semplice abituarsi alle belle notizie, aContinua a leggere “L’umanità, tutta intera”

Silvia Romano e la disumanizzazione del diverso

di Roberto Zuddas La caratteristica di “La Riflessione”, nome parlante, è il suo voler riflettere, scoprire quel momento, così ricco, in cui, prima di parlare o scrivere, ragioniamo e pensiamo su cosa e come esprimerci. Seguendo Dante, è un non “sottomettere la ragione al talento”. A volte, però, questa riflessione deve essere veloce, tagliente edContinua a leggere “Silvia Romano e la disumanizzazione del diverso”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito