Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Pensando a “La Peste” di Camus

La peste è un romanzo di Camus del 1947, dove il contagio è una metafora del Male

“Giunti alla fine della peste, con la miseria e le privazioni, tutti gli uomini avevano
finito col prendere il costume della parte che recitavano ormai da molto tempo, quello
d’emigranti il cui volto, prima, e gli abiti, adesso, esprimevano l’assenza e la patria
lontana. Dal momento in cui la peste aveva chiuso le porte della città, non erano più
vissuti che nella separazione, erano stati tagliati fuori dal calore umano che fa tutto
dimenticare. Con gradazioni diverse, in tutti gli angoli della città, uomini e donne
avevano aspirato a un ricongiungimento che non era, per tutti, della stessa natura, ma
che, per tutti, era egualmente impossibile. La maggior parte avevano gridato con tutte
le loro forze verso l’assente, il calore d’un corpo, l’affetto o l’abitudine. Alcuni,
sovente senza saperlo, soffrivano di essersi messi fuori dall’amicizia degli uomini, di
non esser più capaci di raggiungerli coi mezzi ordinari dell’amicizia, che sono le
lettere, i treni e i bastimenti. Altri, più rari, come forse Tarrou, avevano desiderato di
unirsi a qualcosa che non potevano definire, ma che gli pareva il solo bene
desiderabile. E in difetto d’un altro nome, lo chiamavano talvolta la pace”.

Ho pensato a queste righe, in giornate in cui ci ritroviamo fragili e impauriti, bombardati da ogni genere di informazioni, perché è sempre salvifico pensare a quando tutto sarà finito e riavremo la pace: se sarà pace vera, tuttavia, quella che permette una nuova vita, dipenderà da quale umanità dimostreremo nei giorni del contagio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: